Il palazzo è oggi unito alla romanica Torre dei patriarchi del XIII secolo e alla Rotonda di San Giovanni Battista (l’odierna Cappella della Madonna del Carmine).

I del Bello furono un’antica e rispettata famiglia probabilmente di origine vicentina, trasferitasi a Capodistria.

Oggi è un edificio residenziale.