La sostenibilità turistica si realizza anche nell’ambito dello Schema nazionale per il turismo sostenibile. Nel 2018 Capodistria ha ottenuto il marchio d’argento Slovenia Green Destination – riconoscimento internazionale per la qualità e l’impegno nel campo della sostenibilità e per un futuro più verde.

Tra le attrazioni naturali che rendono Capodistria una destinazione verde del tutto speciale annoveriamo:

  • la Riserva naturale di Val Stagnon a metà strada tra la città e la campagna, famosa per essere la palude salmastra più estesa in Slovenia e un’area protetta importantissima dal punto di vista ecologico.
  • Il Ciglione carsico che scende verso l’Istria slovena caratterizzata dal flysh. Quest’area è famosa per l’eccezionale diversità di animali e piante nonché per le pareti di arrampicata naturali.
  • La valle del fiume Risano, il fiume più acquifero dell’entroterra Capodistriano e importantissima fonte di acqua potabile.
  • L’entroterra collinoso di Capodistria caratterizzato da un paesaggio ideale per numerose attività all’aria aperta.
  • la Valle del fiume Dragogna, formata nei secoli dall’acqua dei suoi affluenti che oggi si presenta con pittoresche cascate, uliveti, vigneti e una ricca vegetazione mediterranea.
  • Il mare e la costa con punti balneari e aree dedicate ad attività sportive e di svago.

Il turismo sostenibile è dunque uno dei punti strategici del piano di sviluppo del turismo a Capodistria. Il Comune città di Capodistria è perciò impegnato in campagne di sensibilizzazione e sostiene gli operatori turistici nell’avvio di modelli di business sostenibili, nell’acquisizione di certificati ecologici e nello sviluppo di prodotti sostenibili innovativi. Tra questi spiccano la colazione istriana e le Case dell’Istria Slovena che hanno ricevuto il titolo di Slovenia Green Accommodation a Truške.

La cura per la salute e una migliore qualità di vita si realizzano anche nell’ambito del progetto Capodistria città sana.

E mentre nella verde campagna di Capodistria si snodano numerosi sentieri tematici ciclabili e pedonali, dove tutti possono conoscere la cultura, la cucina e le tradizioni istriane nell’arco di tutto l’anno, nei parchi e sulla costa ci si può riposare godendo dell’aria marina e ammirando il colore del mare.

Anche il cuore della città nasconde misteriosi orti che una volta all’anno vengono aperti al pubblico durante l’evento Orti aperti di Capodistria.